top of page

Affronta la pandemia come un vero Leader!


Riflettevo su come certe coincidenze siano così incredibilmente sorprendenti.


Ho visto La Casa Di Carta per la prima volta in pieno lockdown, quando ci era concesso di vivere al massimo attraverso uno schermo.


La scelsi, tra i tanti prodotti disponibili su catalogo, perché avevo urgente bisogno di trovare un modo per distrarmi, per quanto possibile, da quello che si stava riversando nelle strade deserte e silenziose.

Cercavo una via d'uscita che non fosse contro la Legge, un'immaginaria porta sul retro che mi convincesse che la vita vera, quella che stavamo tutti vivendo, era una finzione, un prodotto cinematografico apocalittico, che noi fossimo i protagonisti e le finestre un maxi-schermo da cui il pubblico ci stava osservando in attesa dell'azione.


Volevo che mi venisse data la conferma che si sarebbe presto concluso tutto con un lieto fine.


E quindi play ▶, per fuggire lontano.

Ma niente, la realtà era lì che prendeva forma e mi parlava, episodio dopo episodio, attraverso il volto e la voce de Il Professore:


“Arriverà il momento in cui penserai che tutto sia sul punto di crollare, che tutto stia andando male. Ma io ti prometto che questo non succederà. Ho pensato a tutto".

Come la vita fa tutte le volte, anche in quella circostanza mi esortava a reagire e a regalare un po' di azione a quel pubblico che nascosto dietro alle tende di casa, fremeva dalla voglia di vedermi all'opera.


Ed è così che La Casa di Carta mi ha insegnato ad affrontare la pandemia: immaginandola come se fosse una rapina alla Zecca di Stato. Attraverso la figura de Il Professore, mi ha risvegliata ricordandomi come anche quando sembra impossibile, c'è sempre un modo di cavarsela e che invece non provarci equivale a perdere in partenza.


Quindi oggi, all'indomani dell'uscita della quinta e ultima stagione che si è fatta attendere quasi quanto le dosi di vaccino, non posso non ricordare quell'insegnamento e ripresentarvelo.


Siamo ancora nel pieno dell'azione, manca poco (si spera) alla puntata finale dell'ultimo capitolo della Saga. Siamo ancora in ballo, con le nostre mascherine a coprirci il viso e dobbiamo portare a termine la missione.


Dobbiamo seguire il piano.


Ecco perciò le 5 regole del Professore che ogni Manager dovrebbe (continuare) ad adottare per affrontare la pandemia come un vero Leader e garantire impatto positivo nonostante le circostanze avverse:


Se vuoi risultare un leader efficace agli occhi della tua squadra, sii realmente appassionato e credi con tutto te stesso nella vision dell'azienda.


Il tuo vero impegno e una visione chiara creano ispirazione e attraggono le persone a seguirti oltre che risultare di grande aiuto nel generare maggior commitment da parte dei compagni di squadra.

Valuta la situazione che stai affrontando da diversi punti di vista e prevedi cosa può accadere, quindi, agisci con decisione.


Considera le probabili conseguenze di ogni azione e ogni possibile alternativa per non farti mai cogliere impreparato.


Ricorda: il miglior modo per fallire è portare avanti e proteggere un'idea personale o una convinzione, uno schema prestabilito senza mai mettere in discussione la strategia o senza adattarla alle circostanze che invece intanto mutano ed evolvono.

Una squadra compatta e allineata garantisce il successo dell'impresa.

Promuovi la sicurezza psicologica con l'ascolto in modo che le persone possano apertamente confrontarsi su idee, domande e dubbi, senza timore di ripercussioni.


Crea un ambiente di lavoro che sospende il giudizio, un clima dove non esiste “io” ma solo “noi”, sia che si parli di successi o fallimenti.

Definisci i valori, la vision e i vincoli entro i quali tu e la tua squadra vi metterete alla prova.


Sii un capo coach, capace di fornire loro motivazione e di valorizzare ogni player, anche in un contesto difficile e circondati di persone che credono nella tua stessa Causa.


Esprimi chiaramente al tuo team le idee e gli obiettivi SMART da raggiungere e traccia una linea guida che faccia comprendere ai tuoi collaboratori il motivo dello sforzo richiesto, dando loro estrema fiducia.

L'aggiornamento real-time e la condivisione di nozioni utili offerti alimenta l'interesse e la partecipazione attorno all'organizzazione e al progetto agendo sul clima organizzativo e condizionando il lavoro di squadra, in termini di motivazione, di rapporto con i colleghi, di performance ed efficienza.


E infine ricorda che nulla è impossibile se si ha un buon piano e la giusta motivazione per portare a termine la missione.

238 visualizzazioni0 commenti

Post recenti

Mostra tutti

Comments


bottom of page